Diary, Uncategorized

Tic tac tic tac…

07:00, sveglia che suona, la suoneria non fà in tempo a terminare il primo ritornello che la escludo…aspettavo che suonasse. Metto le ciabatte, faccio la barba, lavo i denti, la faccia, mi guardo allo specchio, mi vesto, preparo la borsa, saluto mia figlia con un bacio, la mia compagna ed esco. Sono le 07:20 e sono già in macchina. Accendo la radio e sento altre notizie devastanti sugli effetti del terremoto in Emilia. Non voglio sentire nulla, niente e nessuno, e sono solo le 07:30 del mattino di un “nuovo giorno”. Mancano pochissimi minuti prima di varcare il cancello del posto di lavoro. Prima bisogna attraversare una lunga strada provinciale che unisce la città a dei paesi limitrofi e poi, volendo, il mare. Appena immesso nel lungo rettilineo mi sento come avvolto da una strana forma di silenzio, di calma. Ho tutto il tempo per pensare senza distrazioni a cosa avverrà da lì a poco….il cancello, i soliti abiti, le solite facce, i soliti problemi, le solite rabbie soffocate in un ufficio vecchio e fatiscente. Allora penso che forse quel silenzio vale la pena viverlo, farlo durare il più a lungo possibile. Vorrei non mettere la freccia per segnalare la svolta che mi porta ad essere inghiottito da quel cancello. Vorrei andare dritto, seguire la strada fino a portarmi al mare. E’ bello il mare la mattina presto, quando non c’è poca gente e il luogo si sveglia con le sue attività, quando vedi facce nuove di altre vite che si incrociano con la tua. Mancano 50metri, poi c’è il cancello. Metto la freccia e, ogni ticchettio è una martellata nel mio cervello. Giro il volante quasi come se volessi, attraverso lui, dare una svolta a chissà quale realtà. Varco la soglia dopo aver salutato un individuo che, suo malgrado, anche lui, vede le stesse facce, fa le stesse cose, vive gli stessi problemi ma è lì e non può pensare di uscire da quel cancello e andare verso il mare.

Standard

2 thoughts on “Tic tac tic tac…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...